Grande successo della 17^ Staffetta 100 x 400 – Evento che chiude la stagione agonistica 2023 dell’Atletica AVIS Macerata

 

Federico Vitali

Allo stadio Helvia Recina una bella giornata di sole ha accolto, l’ 8 dicembre come tradizione, i partecipanti alla 17^ Staffetta 100 x 400 dell’Atletica AVIS Macerata, contribuendo al successo di questa particolare manifestazione dove tutti sono protagonisti, per il piacere di esserci, per passare il testimone al compagno di allenamento e di gara, e dove i valori dello sport, il partecipare e il senso di appartenenza, sono l’obiettivo della staffetta stessa.
Il prologo, recitato dai ragazzi della categoria esordienti con una mini staffetta 4x 200 metri, ha aperto la mattinata e i giovanissimi, con il passaggio del bastoncino hanno sperimentato per la prima volta le sensazioni e il coinvolgimento che trasmette questa bella specialità dell’atletica leggera.
Il tempo finale è stato di 2 ore 11’11” miglior crono di sempre della staffetta 100 x 400 AVIS.
Nella fascia orario centrale la tribuna si è riempita di appassionati, tifosi e ogni concorrente, in particolare i più giovani, ha avuto grandi applausi di incoraggiamento e di apprezzamento. I più piccoli, in particolare, hanno avuto il tifo e il sostegno di tutto il gruppo del Centro Olimpia che ha accompagnato gli atleti nell’ultimo rettilineo.
Certamente anche la giornata di Festa ha facilitato la partecipazione degli staffettisti e delle loro famiglie.

Alle 9,00 in punto lo starter Mario Mozzoni ha dato il via e l’apertura per le prime tre frazioni è stata del terzetto Matteo Sdrubolini, Pietro Cippitelli e Paolo Dimmito la staffetta 3 x 800 della categoria ragazzi, campione regionale 2023. Con l’ottima segreteria retta come sempre da Massimo Mozzoni e Antonella Gentili, i presenti hanno potuto seguire lo sviluppo della manifestazione con un aggiornamento continuo delle singole prestazioni, applaudendo tutti i giovani in campo e gli atleti che hanno realizzato le migliori performance.
Nel dettaglio, la frazione più veloce è stata quella di Federico Vitali, un cingolano di talento, già finalista ai campionati italiani promesse ad Agropoli 17-18 Giugno nei m. 800, che ha ottenuto il miglior il crono della staffetta in 49”5, mettendo in evidenza un notevole miglioramento, importante in vista delle prossime gare indoor. Subito dietro Ndiaga Dieng, Oro ai Virtus Global Games di Parigi Vichy dal 5 – 8 giugno 2023. che ha destato un’ottima impressione in questo periodo centrale della sua preparazione, in vista degli appuntamenti nazionali e internazionali del prossimo futuro; terzo tempo per il giovane Filippo Greghini con 54”6.
Fra le ragazze la più veloce è stata Irene Ippoliti in 1’05”7 per la giovane cadetta campionessa marchigiana sia nei 1000 che nei 2000; secondo crono per la velocista Anna Mengarelli 1’07”1 e appaiate con il terzo tempo Beatrice Stagnaro la discobola bronzo ai campionati italiani di Caorle e l’astista Rachele Tittarelli con 1’07”2 ,

Irene Ippoliti

L’evento è stato anche l’occasione per la società bianco-rossa del Presidente Fabio Romagnoli, per presentare ad atleti, famiglie e autorità i programmi del 2024, perché la nuova stagione agonistica è alle porte e prenderà il via già a gennaio con le prime gare indoor e le corse campestri, con importantissimi appuntamenti in calendario.
Su Macerata, Il 27* Cross Helvia Recina si svolgerà nel Parco di Rotacupa, zona di rispetto dell’acquedotto cittadino, a Villa Potenza il 18 febbraio.
Tornando alla staffetta, è stata una giornata di sport che ha creato grande entusiasmo, una festa dove tutti sono stati protagonisti.
Ecco i 100 frazionisti (allegati).
Franco Lorenzetti

Allegate foto (di Maurizio Iesari )

Esordienti alla partenza
1 – 10
11 – 20
21 – 30
31 – 40
41 – 50
51 – 60
61 al 70
71 – 80
81 – 90
91 al 100
Rachele Tittarelli (1)
Ndiaga Dieng
Filippo Greghini
Beatrice Stagnaro
Anna Mengarelli

Risultati 17° Staffetta 100×400 – 8 dicembre 2023

 

 

Ottime le squadre dell’AVIS Macerata ai Campionati Marchigiani giovanili di staffette

 

3 x 1000 Cadette

Atletica AVIS Macerata in grande spolvero nella manifestazione che ha chiuso a Osimo la stagione agonistica su pista 2023, un anno che ha riservato grandi soddisfazioni al club bianco-rosso che ha confermato di essere una delle società di punta dell’atletica leggera marchigiana.
In Finale nazionale assoluta nei Campionati di società, i maschi ad Agropoli e le femmine a Pietrasanta (Lucca), entrambe a giugno, con l’accesso all’ambita under 23 a Mariano Comense all’inizio di ottobre, sono un palmares di tutto rispetto in regione.
A Osimo gli avisini si sono difesi alla grande. Oro e grande tempo della staffetta cadette sulla classica 3 x 1000 con Chiara Bocci, Elisa Scattolini e Irene Ippoliti che vincono il titolo di campionesse regionali con il tempo di 10’18”85.
Bellissimo successo anche della staffetta 3 x 1000 maschile con Matteo Tiriticco, Serigne Saliou Fall con grande finale di Marsel Provenziani nell’ultima frazione, premiata con il tempo di in 8’54”42, anche per loro scudetto e grande soddisfazione.

3 x 1000 Cadetti

Magnifica gara nella categoria ragazzi di Matteo Sdrubolini, Pietro Cippitelli, Paolo Dimmito che si aggiudicano il titolo marchigiano della 3 x 800 con un crono di 7’26”36, che migliora dopo 10 anni il precedente record di categoria.

3×800 Ragazzi

Gli stessi avisini: Pietro Cippitelli, Matteo Sbrubolini Paolo Dimmito con Mattia Stronati in prima frazione sono d’argento nella 4 x 100 in 51”30 e anche in questo caso ottengono il nuovo primato sociale.

4 X 100 Ragazzi

E’ bronzo per le brave staffettiste della svedese breve 100-200-300-400 della categoria Ragazze sul terzo gradino del podio con la formazione Nicole Carassai, Maria Raparo. Gloria Mendola e Emma Tsopgni Ndongmo con il tempo di 2’44”5.
Bel terzo posto anche delle ragazze della 3 x 800 composta da Silvia Vita, Maria Porfiri e Beatrice Petrelli con il crono di 8’49”22
Quinta la staffetta 4 x 100 ragazze sempre con Nicole Carassai, Gloria Mendola, Emma Tsopgni Ndongmo e Maria Raparo in 56”8.
Buon sesto posto della staffetta svedese lunga cadette 200-400-600-800 con Sara Morichetta, Eleonora Maria Polce, Beatrice Stagnaro e Giorgia Vitali che ottengono un buon 6’36”46.

Foto: Maurizio Iesari .
Franco Lorenzetti

Svedese Ragazze
Svedese Cadette
3 x 800 Ragazze

CAMPIONATI ITALIANI CADETTI DI ATLETICA LEGGERA – 4 AVISINI IN MAGLIA MARCHE – BEATRICE STAGNARO E’ BRONZO

Stagnaro Beatrice

Sabato 7 e domenica 8 Ottobre si sono svolti a Caorle allo Stadio Chiggiato, i Campionati Italiani Individuali e per Regioni Cadetti, la manifestazione nazionale di maggior prestigio per gli atleti e le atlete di 14 e 15 anni. Oltre 1000 atleti si sono affrontati nelle varie discipline in due giornate di gare, aperte con la sfilata del venerdì e con la partecipazione come testimonial d’onore del Campione Olimpico di salto in alto, Gianmarco Tamberi.
Sono stati 4 gli atleti dell’Avis Macerata a vestire la maglia verde/bianca delle Marche.
Un risultato di assoluto valore lo ha raggiunto Beatrice Stagnaro, la matricola del gruppo. Al suo primo anno di categoria e con ancora i suoi 13 anni (14 li compirà a fine dicembre) Beatrice si è messa al collo la medaglia di bronzo nel lancio del disco, piazzandosi al 3° posto con la misura di m 35.10 e portando così a casa 20 punti per la classifica per Regioni.
Seconda dal 3° al 5° lancio, Beatrice ha dovuto lasciare l’argento solo all’ultimo turno di lanci, dove una atleta veneta l’ha scavalcata ottenendo il suo personale. Per Beatrice è comunque un’ottima prestazione, a solo 45 cm dal proprio personale di 35.55 ottenuto a Macerata a settembre, risultato che rappresenta anche il nuovo Record Sociale Cadette.
Nel mezzofondo sfiora la medaglia Irene Ippoliti nella gara dei m 1000. In una domenica mattina molto umida e con qualche incertezza in partenza, Irene non riesce ad esprimersi al meglio nella batteria delle più forti. La gara la vede ottava con il tempo di 3:06.26 ma è superata dalla vincitrice della prima batteria e quindi scende al non posto, appena fuori dal podio (ai Campionati Cadetti vengono premiati i primi 8 classificati). Peccato perché Irene puntava a migliorare il suo personale di 3:01.84 che l’avrebbe portata direttamente a medaglia.

Ippoliti Irene

Bella gara dei m 2000 quella disputata da Marsel Provenziani che ha corso la prima batteria. Con una gara attenta, sempre incollato al gruppo di testa, Marsel ha corso i 2000 metri in 5:56.50, chiudendo al 4° posto (24°complessivo dopo le 3 batterie) ma felice di aver finalmente scritto il suo nome nella pagina dei Records Sociali Cadetti. Infatti il suo tempo va a cancellare uno dei record più storici della Società che resisteva dal 1977, quando Roberto Moretti corse la distanza in 5:59.1.
La quarta avisina del gruppo è stata Vittoria Quattrini, anche lei matricola. Alla prima gara in un Campionato Italiano, Vittoria ha portato punti nel lancio del peso, scagliando l’attrezzo da 3 kg a metri 8.25 e chiudendo in diciannovesima posizione.
La classifica finale per regioni ha visto le Marche all’8° posto con le Cadette, al 15° posto con i Cadetti e al 9° posto della classifica complessiva.
Massimo Mozzoni

Foto:

Beatrice Stagnaro (foto Massimo Mozzoni)
Beatrice Stagnaro2 (foto Massimo Mozzoni)
Irene Ippoliti (foto Maurizio Iesari)
Marsel Provenziani (foto Maurizio Iesari)
Vittoria Quattrini (foto MARCHE RUGGERI/Marche)

Provenziani Marsel
Quattrini Vittoria
Stagnaro Beatrice2

 

 

L’ ATLETICA AVIS MACERATA ALLE FINALI NAZIONALI DEI CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI DI SOCIETA’

 

Squadra assoluta maschile
Squadra Assoluta femminile

L’atletica non è uno sport puramente individuale. Nel corso della stagione agonistica esiste un momento di “Squadra” che culmina con le Finali Nazionali dei Campionati italiani di società.
Dopo il periodo di ottenimento punteggi compreso tra il 15 aprile e il 21 maggio, la graduatoria nazionale ha confermato la squadra femminile nella Finale Bronzo (società dalla 25 alla 36) e la squadra maschile nella Finale B gruppo Centro-Sud (società dalla 37 alla 48).
Nel weekend del 10 e 11 giugno scorso si sono svolte le Finali Nazioni e la squadra assoluta femminile dell’Atletica Avis Macerata ha raggiunto il settimo posto alla Finale Bronzo di Pietrasanta, in provincia di Lucca, confermandosi 31a società del panorama nazionale. Nonostante l’assenza per motivi fisici della fortissima mezzofondista Eleonora Vandi, le ragazze dell’Avis sono salite comunque varie volte sul podio. E non poteva essere che un’altra Vandi, Elisabetta, a portare a casa un bottino di assoluto valore, conquistando la vittoria nei 400 metri in 54”64 e un secondo posto nei 200 con 24”61 (-1.4) dietro alla fortissima atleta del calibro di Irene Siragusa.

Elisabetta Vandi

Dopo la velocità, è il mezzofondo ha fare incetta di punti, con Ilaria Sabbatini, seconda nei 1500 in 4’26”87 che avvicina il record personale e nei 5000 con 17’15”12.

Ilaria Sabbatini

Due argenti arrivano dalla promessa Chiara Fucelli che corre i 3000 siepi in 11’16”93 e dalla giavellottista Gaia Ruggeri, in prestito dall’Atletica Fabriano (nuova regola introdotta quest’anno dal regolamento), che piazza una misura di 42.34 all’ultimo lancio. Altri buoni piazzamenti sono stati il quarto posto di Rachele Tittarelli che nel salto con l’asta valica l’asticella a 3.35, il quinto posto con il tempo di 3’56”29 della staffetta 4×400 composta da Meskerem Paparello, Alice Vecchione, Anna Mengarelli, Elisabetta Vandi e i due sesti posti di Ambra Compagnucci che si migliora nei 100 Hs con 16”22 (+1.3) e nel salto in alto con 1.65. Ottima prestazione anche per Chiara Marangoni che conquista il settimo posto lanciando il disco a 37.77 (ad un centimetro dal personale). Una gara che Chiara e tutti noi presenti non dimenticheremo visto che su quella pedana, davanti ai nostri occhi, l’atleta azzurra Daysy Osakue in forza alla Sisport Torino, ha stabilito il nuovo record italiano assoluto di lancio del disco con la fantastica misura di metri 64.57, minimo per i Mondiali di Budapest. A concludere il bottino dell’Avis hanno contribuito Sofia Stollavagli nei m 100 (13”11), Alice Vecchione nei m 800 (2’22”78), Sofia Marchegiani con il personale nei m 400 ostacoli (1’12”92), Serena Mazzoni nel salto triplo (11.30) e nel lungo (4.86), Veronica Frascarelli con il personale nel martello (28.77), Alessia Affede nel peso (7.47) e la staffetta 4×100 composta da Sofia Stollavagli, Meskerem Paparello, e le allieve Anna Mengarelli e Bianca Sulzer (51”18).
Sempre affacciati sullo stesso mare, ma ad oltre 600 km più a sud, gli uomini dell’Avis Macerata hanno invece difeso i colori biancorossi nella Finale B del Campionato assoluto di società che si è svolto ad Agropoli (Salerno). La classifica finale ha visto l’Atletica Avis Macerata ai piedi del podio, 4° posto a pari punti con il 3° ma con un minor numero di vittorie. Con un bel lancio a 59.70 nel disco, vittoria del veterano Giovanni Faloci che poi è quinto anche nel lancio del peso (15.62), argento per Federico Vitali in 1’53”02 negli 800 metri e lo sprinter Matteo Spuri (10”73 nei 100), in prestito dall’Atletica Fano Techfem. Porta a casa due medaglie di bronzo lo sprinter Lorenzo Angelini, con 21”68 (+0.8) nei 200 metri e 49”26 sui 400. Va sottolineato il nuovo progresso di Sebastiano Compagnucci, quarto nei 110 ostacoli in 15”24 (+1.8). Sempre al 4° posto si classifica la staffetta 4×400 con Lorenzo Angelini, Federico Vitali, Matteo Vitali, Matteo Spuri che chiudono in 3’21”92. Quinto posto di Gabriele Bondi nel salto con l’asta (3.90) che poi copre anche la gara del salto in alto (1.70), Completano i punteggi della squadra le prestazioni di Leonardo Storani nei m 1500 (4’11”30) e nei m 5000 (15’53”88), di Marco Pallotta nei 3000 siepi (10’23”14), dello sfortunato Simone Coppari nei m 400 hs che incappa nel penultimo ostacolo condizionando negativamente la sua gara (1”04’71), di Leonardo Betti nel lungo (6.30), di Davide Savi nel triplo (11.99), di Giovanni Stella Fagiani nel giavellotto (52.88), di Mattia Fiorucci nel martello (37.25), dell’allievo Samuele Montagnese nella marcia 5 km (30’13”67) e della staffetta 4×100 composta da Matteo Vitali, Francesco Perticarini, Sebastiano Compagnucci, Matteo Spuri (43.81).
La squadra, che ha gareggiato anche per il martellista Gregorio Giorgis, rimasto a casa per un grave lutto familiare, ha dovuto fare a meno anche del forte mezzofondista Ndiaga Dieng, impegnato ai Global Games di Vichy (Francia), la manifestazione polisportiva per gli atleti con disabilità intellettivo-relazionale che lo ha visto vincere 3 medaglie d’oro.

Massimo Mozzoni

foto : Maurizio Iesari e Massimo Mozzoni

 

Sebastiano Compagnucci
Rachele Tittarelli
Marco Pallotta
Lorenzo Angelini
La staffetta 4×400
Giovanni Faloci
Federico Vitali
Chiara Marangoni con Daysy Osakue